Athearn GP40-2 diesel locomotive - Treni Americani in scala HO

Title
Vai ai contenuti

Athearn GP40-2 diesel locomotive




EMD GP40-2 locomotiva diesel digitale DCC/Sound

Breve storia.
Costruita dalla EMD (Electro Motive Division) di General Motors a partire dal 1972 come primo modello della nuova linea "DASH-2" (in contemporanea con la meno potente GP38-2 e la sei assi SD45-2), la B-B GP40-2 è una moderna, efficiente ed affidabile "road-switcher" diesel-elettrica dotata del motore a 16 cilindri EMD 645-E3 che sviluppa 3.000 cavalli vapore con una potenza di trazione di 61.000 libbre (quasi 28.000 chilogrammi), adibita essenzialmente per il traino ad alta velocità di convogli merci pesanti. Le unità consegnate alle maggiori compagnie ferroviarie americane fino al 1986 sono state 1.143, suddivise in vari lotti di produzione (identificati con la sigla "Phase" ed il numero progressivo). La compagnia Conrail con 129 locomotive acquistate e la Baltimore & Ohio Railroad del gruppo Chessie System che ne ha impiegate in tutto oltre 280 modelli, sono state le principali utilizzatrici. Molti esemplari rimangono oggi in servizio con le "class 1" railroads Union Pacific, CSX, Norfolk Southern e Canadian National, ma anche presso le molte compagnie regionali americane.


(Da sinistra) - GP40-2 Canadian National (GTW) #6425 (s/n 786215-4) e Union Pacific #1407 (s/n 786179-27).


(Da sinistra) - GP40-2 Chessy System (C&O) #4382 (s/n 786288-11) e Conrail #3351 (s/n 786191-6).

Il modello Athearn Genesis.
Il conosciuto e storico brand Athearn offre da tempo una variegata collezione di locomotive americane in scala HO. La sua linea denominata Genesis è la più prestigiosa con modelli estremamente dettagliati e completi, disponibili per il funzionamento in Standard DC (DCC Ready) oppure in digitale DCC Sound. L'ultima produzione della locomotiva EMD GP40-2 è stata presentata nel 2019 e raggruppa varie repliche con livree di numerose compagnie statunitensi e canadesi.
Sul sito ufficiale del produttore si trovano tutte le informazioni nelle pagine di riferimento: Athearn Genesis EMD GP40-2 collection.



Treniamericani.it
sottopone a test l'articolo ATHG-64693, replica dell'unità Conrail numero #3277 (una GP40-2 Phase 1) con livrea ex-Reading siglata CR (patches). Qui sotto, una immagine dell'esemplare reale fotografato nel 1978.



Confezionata nella consueta ed eccellente scatola blu che contraddistingue la serie Genesis, il modello si presenta da subito come un prodotto di eccellente fattura ed elevata qualità generale. Al modello non manca nulla. Sono presenti tutti i dettagi e le caratteristiche dei prototipi reale (esistono differenze tra locomotive in base alla compagnia di appartenenza) e le rifinuture sono praticamente perfette. L'unica pecca che abbiamo rilevato riguarda la "signal box" (apparecchiatura a forma di piccolo armadietto, installato sulla parte destra del frontale, di colore grigio in questo caso). Come evidenziato nelle immagini seguenti è stato necessario staccare la parte e reinstallarla nel verso giusto (era collocata sotto-sopra). Questo difetto di installazione era presente anche su altri articoli dello stesso modello (probabile errore fatto da un operatore, in fase di produzione per un determinato lotto). Come di consueto, poi, andranno sostituiti i due ganci accoppiatori (couplers) con un tipo che noi reputiamo più realistico.
Questa locomotiva in scala HO di Athearn è equipaggiata con uno splendido e realistico decoder sonoro digitale Tsunami 2, dotato di numerose funzioni speciali ed un potente timbro acustico. Sicuramente il miglior decodere "sound" mai ascoltato su modelli in miniatura di trenini elettrici (non consideriamo nella nostra valutazione il sistema Paragon 3 di Broadway Limited Imports perché necessita di apparecchiature specifiche esterne). Riguardo alle altre funzionalità e operatività ricordiamo i ganci di serie tipo McHenry e le cabine di guida (ben dettagliate ma che necessitano di ritocchi) a finestrini scorrevoli.



La GP40-2 PRRHO.com / AT Collection.
Come sopra descritto, nella presentazione del modello "out-of-box", le operazioni da effettuare per migliorare la locomotive e renderla di aspetto completamente operativo, sono pochissime, e cioè smontaggio signal-box e reinstallazione nel verso corretto, poi sostituzione dei ganci di plastica con i nostri Kadee "metal whiskey" couplers. Quindi, la parte più rilevamente da eseguire ha riguardato il "weathering".
Dalle poche immagini trovate sul web e riferite al prototipo reale durante il suo servizio negli anni 1976-1978 (l'epoca del nostro progetto in scala HO Conrail Early Years, dove la locomotiva sarà inserita e fotografata), abbiamo rilevato un leggero invecchiamento generale, con uno stato di usura veramente minimo. Già con la iniziale verniciatura "fading" si raggiunge un aspetto attendibile. Tuttavia, si è scelto di enfatizzare lo sporco e la ruggine in alcune determinate parti della carrozzeria e del tetto. Con l'utilizzo di aerografo e pennelli, abbiamo "sporcato" con il colore "ruggine rotaie" i carrelli-ruote e le zone più vicine sul corpo macchina, il "pilot" sull'anteriore ed il retro. Per il tetto abbiamo impiegato invece una tinta sempre basata sul colore ruggine scura ma più tendente al grigio grafite (per simulare i residui del fumaiolo). Infine, i ritocchi su dettagli e parti specifiche sono stati fatti con pennelli fini e vernici acriliche, oppure con polveri colorate.





Funzionamento.
Durante la prova sul nostro circuito, questa replica in scala HO di Athearn ha mostrato tutte le sue potenzialità. Il motore, silenzioso e fluido, risponde perfettamente ai comandi digitale elaborati dal nostro Digitraxx Empire da 5 ampére, anche in presenza di sporco sulle rotaie (non abbiamo registrato tentennamenti anche impostando la velocità di 1 miglio all'ora). Le luci di conduzione sono brillanti (è possibile con apposita funzione CV regolare la luminosità), anche se avremmo preferito che i "number boards" si potessero illuminare (qui sono inerti) e attivare separatamente (in alcuni modelli di altre marche si attivano con le funzioni F5 o F6). Non sono presenti le "ditch lights", fanali ad intermittenza disponibili come opzione (articolo Athearn da acquistare separatamente) ma che vanno installate su repliche di GP40-2 operative solo dalla metà degli anni Ottanta del secolo scorso in avanti (per noi, ad esempio, non sono necessarie).
Il comparto sonoro è strabiliante. Il potente Tsunami 2 regala suoni realistici e profondi, ben strutturati anche sulle frequenze più basse. Con la giusta programmazione (operando su ogni singola funzione sonora modificando i valori CV) si raggiunge un livello di realismo veramente eccellente. Noi abbiamo regolato solo pochi parametri (esempio il lvello di campanella e trombe di avviso) per livellarli agli altri nostri modelli.

Giudizio finale.
La locomotiva diesel "raod-switcher" EMD GP40-2 di Athearn serie Genesis è stupenda, una replica eccellente sotto quasi tutti i punti di vista (number boards da illuminare). Una volta elaborata a proprio piacimento (il "weathering" va fatto come si deve, trattandosi di una vera arte), ambientata su diorami e plastici di una certa fattura e fotografata con la dovuta attenzione e tecnica corretta, questa locomotiva regalerà risultati estremamente realistici. L'uso e l'operatività trasmettono un notevole divertimento e chi ama girare video potrà apprezzare ancora di più il fantastico decoder Tsunami 2.

Testo e foto di Angelo Toresani. La riproduzione parziale o totale dei contenuti è vietata. Tutti i diritti sono riservati. 2021

La GP40-2 Conrail #3277 passa a nord di Allentown, nel 1977. Diorama CR Allentown North in scala HO.
(ATF - 1/10sec. f.16 Iso1600 35mm + flash manuale 1/16)
Immagine del plastico Conrail Early Years in scala HO con la GP40-2 CR #3277.
(ATF - 6sec. f.22 Iso100 70mm)
Creato con Incomedia WebSite X5 da ATF Foto e Grafica - Milano (ITALY) 2021 - Tutti i diritti sono riservati.
Torna ai contenuti